essenze parquet
10 Maggio 2019

Essenze dei parquet: guida per la scelta perfetta

 

Elemento caratterizzante dell’interior design, il parquet dona a qualsiasi ambiente un’atmosfera calda, accogliente e confortevole. Dal rovere al cedro, dal noce alla quercia, dal teak al wengé, le varietà di legno disponibili sono numerosissime, con varie colorazioni, venature e finiture. La scelta dipende dalla destinazione d’uso dell’ambiente da pavimentare, dallo stile dell’arredamento e dai tuoi gusti personali.

Esistono quindi molti tipi di essenze di parquet, con caratteristiche anche molto distanti tra loro. Scopriamole insieme.

Il legno rende accogliente ogni ambiente di casa, dona un’atmosfera rilassante e regala la piacevole sensazione di camminare su un materiale naturale. Tuttavia, non tutti i pavimenti in legno hanno le stesse caratteristiche, la stessa adattabilità e lo stesso grado di durezza.

La longevità, l’inalterabilità e la resistenza agli urti ed all’attacco dei parassiti di un pavimento in legno dipendono dalle proprietà delle essenze lignee che lo compongono.

Quando ci si appresta ad acquistare un pavimento in legno si raccomanda di non limitarsi a sceglierlo in base al suo aspetto, ma di valutare anche le sue caratteristiche tecniche, in modo da scegliere l’essenza più adatta all’uso a cui è destinata.

I criteri di valutazione da considerare sono:

- grado di durezza, ovvero la resistenza alla penetrazione in caso di urti;
- porosità;
- capacità di ossidazione, ossia il mutamento di colore con l’esposizione prolungata alla luce solare;
- invulnerabilità all’umidità;
- resistenza alla flessione;
- resistenza alla compressione;
- resistenza agli sbalzi di temperatura;
- resistenza all’azione del tempo;
- resistenza all’attacco di parassiti, funghi e muffe.

La scelta dell’essenza del parquet, tra gli elementi più apprezzati dell’abitare contemporaneo, condizionerà anche le cure e le attenzioni richieste nel tempo per proteggere il pavimento e farlo durare a lungo.

Europeo o esotico, ogni tipo di legno possiede proprietà intrinseche specifiche che ne determinano le possibilità di impiego ed il prezzo. Ti offriamo un’ampia panoramica sull’argomento che ci auguriamo possa essere utile per la scelta dell’essenza più adatta al tuo parquet.

Essenze parquet brune

La gamma di Pavimenti Tradizionali e Pavimenti Storici offerta dalla prestigiosa azienda I Vassalletti, eccellenza toscana nella realizzazione di pavimenti di lusso su misura, abbraccia tutte le essenze, dalla quercia antica al noce.

Noce

Considerato uno dei legnami più pregiati e, al contempo, più facili da lavorare, il noce presenta variegate sfumature brune tendenti al grigio, con suggestive venature che arrivano anche al nero e gli conferiscono un aspetto estetico estremamente gradevole. Resistente e durevole, il legno di noce si presenta come un materiale di media durezza, con densità di 553 kg/mc. La fibra è dritta, talvolta ondulata e, nel corso del tempo, il colore del legno acquisisce una splendida lucentezza.

Quercia

Legno robusto, di colore bruno-ambrato e con trama venata, la quercia è elastica e resistente agli urti. Dal sapore squisitamente rustico, garantisce un’ottima resistenza alle sollecitazioni, alla flessione ed alla compressione. Il celebre marchio I Vassalletti utilizza principalmente legno di recupero di quercia proveniente da antiche dimore, dalla colorazione unica.

Teak

Legno esotico, originario del sud-est asiatico, il teak è tra le essenze più apprezzate per la realizzazione di pavimenti in legno, grazie alla sua straordinaria resistenza. Si tratta di un legno pregiato, caratterizzato da:

- colore dal castano al bruno cioccolato;
- tessitura fine;
- fibratura dritta;
- venature marcate ed evidenti;
- buona resistenza all’attacco di parassiti;
- ottima resistenza all’umidità ed al calore, tanto da essere utilizzato nel settore nautico.

Con l’esposizione prolungata alla luce solare tende ad assumere una tonalità dorata.

Afrormosia

Di origine africana, l’afrormosia presenta:

- durame bruno-dorato, con affascinanti sfumature verdastre;
- fibratura dritta;
- durezza medio-alta,
- elevata tendenza all’ossidazione;
- media resistenza all'umidità.

Con l’esposizione prolungata alla luce solare, il legno tende a scurire.

Essenze chiare

Le specie legnose dal colore chiaro rappresentano la scelta migliore per gli ambienti non particolarmente luminosi.

Rovere

Dalla colorazione abbastanza omogenea, che varia dal biondo dorato al castano, il rovere presenta una fibra dritta ma irregolare, una densità di 710 kg/mc ed un buon livello di resistenza alla flessione, alla compressione, agli sbalzi di temperatura, a graffi, urti ed all’attacco di parassiti. Il livello di ossidazione è piuttosto alto e, nel corso degli anni, il legno tende ad assumere una colorazione tendente al giallo paglierino. Una delle essenze oggi più apprezzate, il rovere garantisce un’apprezzabile resistenza all’umidità ed agli sbalzi di temperatura.

Acero

Proveniente dall’Europa centrale, l’acero è un legno lucente, dalla tonalità tra l’ambrato ed il biancastro, con venature attenuate e fibra con tessitura lineare ed uniforme. I livelli di ossidazione sono piuttosto bassi, mostra una buona resistenza alla flessione, ma è facile preda di funghi e tarli.

Frassino

Ideale per gli interni in stile contemporaneo, il frassino è tra le essenze più chiare e si presta ad ogni tipo di utilizzo. Le sue tonalità spaziano dall’ocra al castano dorato. Dall’aspetto omogeneo, mostra una durezza medio-alta. Se ne sconsiglia l’impiego in presenza di sistema a pannelli radianti, per non rischiare che si dilati.

Cedro

Straordinariamente resistente agli urti ed all’azione del tempo, il cedro è un legno pregiato, originario del Medio Oriente. Il legno di cedro è utilizzato dalla maison I Vassalletti per la realizzazione di pavimenti di pregio, levigati a mano e finiti con pigmenti naturali ad olio e cera, naturale e nutriente. Il legno è un materiale naturale, e non c’è niente di meglio di prodotti di origine naturale per la sua finitura.

Faggio

Essenza squisitamente europea, tra le più resistenti a graffi ed urti, il faggio è un legno biondo caratterizzato da una durezza media ed una tessitura fine ed omogenea. Tollera bene il calpestio, ma in presenza di sistemi di riscaldamento a pavimento tende ad imbrunire ed è inadatto agli ambienti umidi.

Castagno

Il castagno è un legno biondo, caratterizzato dalla presenza di piccole nocche. Immune agli attacchi di insetti, funghi e parassiti, è classificato come un legno semi-duro, ed è adatto ad ogni ambiente di casa, ad eccezione dei locali particolarmente umidi.

Essenze parquet scure

Wengé

Legno molto scuro originario dell’Africa, con intense venature che tendono al nero, il wengé mostra una struttura compatta e robusta ed un alto potere decorativo. Si tratta di un’essenza estremamente longeva e stabile. Per via della sua naturale colorazione scura, non si notano particolari effetti derivanti dall’esposizione prolungata alla luce solare. Benché sia facile preda di insetti e parassiti, in genere sopporta abbastanza bene l’umidità.

Essenze parquet rosse

Ciliegio

Legno chiaro, color miele tendente all’arancio con calde venature rosse, il ciliegio è caratterizzato da:

- tessitura fine;
- durezza media, con densità di 560 kg/mc;
- buona resistenza agli urti ed alla compressione;
- buona stabilità.

Inadatto alla posa sopra i pannelli radianti, il ciliegio è un legno facile da lavorare, benché sia piuttosto pesante.

 

Che tipo di parquet sceglieresti? Contattaci ora. I nostri consulenti sapranno rispondere ad ogni tua domanda e ti sapranno consigliare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Tutte le News