pavimenti spina pesce
21 Dicembre 2018

Pavimenti spina di pesce: eleganza d’altri tempi, sempre attuale

 

Considerata fin dalle sue antiche origini come una delle geometrie di posa più raffinate, eleganti e d’impatto, i pavimenti a spina di pesce (o pose a spina di pesce) stanno vivendo un nuovo momento di gloria. Questi rivestimenti sono molto richiesti sia da chi ama il parquet tradizionale sia da chi cerca una nota di creatività e movimento nel proprio stile d’arredo. 

I principali pavimenti spina di pesce proposti dalla prestigiosa azienda toscana I Vassalletti si propongono in due categorie: "Chevron" e "Spina italiana". Clicca sulle miniature per scoprire di più!

 

pavimenti spina pesce chevron

 

pavimenti spina italiana quercia e rovere

 

Pavimenti spina di pesce: come scegliere la geometria di posa

Oltre al colore, al tipo di listone, all’essenza del legno ed alla finitura, è fondamentale scegliere con attenzione la geometria di posa, ovvero, come disporre i listoni in legno per ottenere uno specifico disegno geometrico.

Esistono diverse tecniche di posa in opera del parquet. La scelta dello schema di messa in posa del parquet, che nasce dall’accostamento dei listelli in legno che compongono la pavimentazione, è un aspetto fondamentale da valutare al momento dell’acquisto, in grado di arricchire e valorizzare gli ambienti.

La direzione in cui vengono posati i listoni del parquet e la geometria di posa di una pavimentazione in legno influiscono sull’estetica della stanza e contribuiscono in maniera determinante a connotare lo stile degli ambienti domestici. E non si tratta solo di scelta estetica, ma anche funzionale.

Tra le installazioni più elaborate, scenografiche e d’impatto, la posa a spina di pesce prevede, come suggerisce il nome, che i listelli in legno vengano posati perpendicolarmente uno all’altro, ricreando un disegno che ricorda quello di una lisca di pesce. Il disegno che ne risulta è, nel complesso, regolare ma crea un dinamismo visivo che lascerà a bocca aperta anche gli esteti più esigenti.

La spina di pesce è protagonista delle pavimentazioni in legno dei più sontuosi palazzi reali, come il Castello Reale di Fontainebleau. Quello dei pavimenti spina di pesce è un trend che, negli ultimi tempi, sta riapparendo tra le soluzioni di tendenza dell’interior design. Si tratta di una soluzione decorativa in grado di valorizzare sia i volumi degli ambienti che le venature naturali del legno.

La posa a spina di pesce può essere realizzata con specie legnose diverse, creando intriganti contrasti di colore, ed arricchita con fascia e bindello a completamento perimetrale del parquet. Geometria elegante dal fascino antico, la spina con fascia e bindello presenta una cornice laterale lungo il perimetro del pavimento.

In grado di creare una trama regolare ed ipnotica, la spina di pesce può assumere connotazioni diverse a seconda del grado di inclinazione delle tavole. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei pavimenti spina di pesce italiana ed ungherese, variante in cui i lati corti dei listelli sono tagliati con angolo a 45° o 60°.

Pavimenti spina di pesce italiana

Scelta nientemeno per le Deluxe Suite del prestigioso Hotel Seven Stars di Milano, la posa a spina di pesce all’italiana, dalla geometria elegante e raffinata, sta vivendo un nuovo momento di gloria.

Nella posa a spina di pesce italiana i singoli listoni di legno sono disposti perpendicolarmente tra loro, formando angoli retti. I listoni di legno, con ampiezza e lunghezza costanti, vengono disposti a 90° l’uno con l’altro, e l’orientamento del disegno può essere perpendicolare, parallelo o obliquo rispetto alle pareti. La direzione della spina, quindi, può essere parallela o diagonale.

La prestigiosa maison toscana I Vassalletti propone il modello Spina Italiana nella collezione Pavimenti Storici, ispirata alle più importanti residenze della classicità, utilizzando massello ricavato da legno di recupero, levigato a mano da abili artigiani. 

Tradizionalmente utilizzati in interni lussuosi, i pavimenti a spina di pesce italiana sono molto richiesti, accostati ad ambienti sia dallo stile classico che moderno.

Pavimenti spina di pesce ungherese

Dagli Armani Store agli hotel più lussuosi di Milano, la posa a spina di pesce all’ungherese, sofisticata e versatile, è molto richiesta al momento negli ambienti di particolare pregio. Proposto nella collezione Pavimenti Storici dall’azienda toscana I Vassalletti, il formato Chevron, o a spina di pesce ungherese, era utilizzato nientemeno che nelle sale della Reggia di Versailles.

Preziosa eredità del Rinascimento francese, il formato Chevron, altresì noto come "point de Hongrie" (letteralmente, punto d’Ungheria) divenne un must nella Parigi di Haussmann del XIX secolo, per arrivare fino a noi, elegante e raffinato come allora.

Si tratta di un formato particolare, ottenuto dal preciso “taglio delle teste” dei listelli a 45° o 60°. Gli elementi ottenuti vengono posizionati testa contro testa, formando linee continue che donano all’ambiente un senso di ariosità e direzionalità.

Nei pavimenti spina di pesce italiana, invece, i listoni di legno utilizzati per intero.

Ampiamente diffusi tra le prestigiose dimore borghesi del Settecento e dell’Ottocento, i pavimenti a spina di pesce ungherese creano un affascinante gioco di intarsi. La maison I Vassalletti propone il modello Chevron in rovere, levigato a mano da maestri artigiani e finito con pigmenti naturali ad olio e cera.

Pavimenti spina di pesce: vantaggi e suggerimenti

Per la posa a spina pesce sia italiana che ungherese, in genere, è consigliabile utilizzare listoni di prima scelta, privi di nodi, per non rischiare di appesantire un disegno già di per sé piuttosto elaborato.

In ambienti stretti, come, ad esempio, ingressi e corridoi, si consiglia di disporre il lato lungo del listone di legno nel senso della parete. Considerate anche il fattore luce. Far combaciare la direzione con cui i fasci di luce entrano nella stanza a quella della posa del parquet contribuisce a conferire, a livello visivo, ariosità ed ampiezza allo spazio, oltre a mettere in evidenza le venature del legno.

In ambienti di piccole dimensione, posare i listoni nella direzione di chi entra nella stanza conferisce una sensazione di continuità rispetto all’ingresso, facendo apparire lo spazio più ampio. Ricorrere alla posa a spina di pesce italiana o ungherese aiuta a far apparire più ampi gli ambienti di piccola metratura, grazie alla ripetizione simmetrica che dona un senso di profondità ed altera, in un certo senso, la percezione dello spazio e delle sue effettive dimensioni.

La spina di pesce richiede tendenzialmente più tempo per essere posta in opera rispetto ad una semplice posa a tolda di nave o a cassero regolare, oltre che maggiore abilità manuale, maestria, attenzione ed esperienza. I pavimenti spina di pesce richiedono grande precisione nella posa e materiali di qualità per ottenere l’effetto voluto.

Contattaci per una consulenza personalizzata. Ti sapremo consigliare la soluzione più adatta alla tua abitazione.

Galleria

Per prendere visione dei pavimenti a spina di pesce firmati I Vassalletti rimandiamo alle seguenti immagini:

 

Pavimenti spina di pesce Chevron
-> Scopri l'eleganza dei pavimenti a spina di pesce "Chevron" nella residenza "Casa Florence".

 

Pavimenti spina di pesce con tenda

 

Pavimento spina di pesce con divano

 

pavimento spina di pesce con finestra

 

Pavimenti spina di pesce con tavolo legno

 

Leggi gli altri articoli del blog:

 

- Pavimenti cassettonato
- Pavimenti legno massello
- Pavimenti noce
- Parquet chiaro
- Pavimenti rovere
- Parquet con disegni
- Boiserie moderne
- Pavimenti artistici
- Arredare casa classica
- Pavimenti resina artistici
- Acquistare parquet
- Listoni legno
- Parquet controbilanciato
- Idee pavimenti interni
- Pavimenti intarsiati
- Parquet elegante

 

Le ultime da I Vassalletti:

 

- I nostri pavimenti all'interno dello stand Chelini Firenze
- Gli arredi dei Maestri artigiani Toscani
- Salone del Mobile 2017

Tutte le News